sabato 31 dicembre 2011

Un consiglio all'Illustrissimo Sergio Romano: quando si stilano classifiche sul lavoro altrui, si dovrebbero evitare errori clamorosi!

Corriere della Sera, 31 dicembre 2011
Su segnalazione della nostra Gemma apprendiamo che sul Corriere della sera di oggi Sergio Romano stila una sorta di classifica degli eventi sopravvalutati del 2011. Chi si piazza al primo posto? Ma Benedetto XVI ovviamente! Secondo il Nostro le "apparizioni" papali (siamo a Lourdes?) sono sopravvalutate e lo sono ancora di piu' del matrimonio (definito "inutile") di William e Kate, piazzatisi al secondo posto, e del parto di Carla Bruni che conquista il quarto posto.
Ciascuno e' libero di fare i bilanci e le classifiche che preferisce tanto e' vero che anche io presentero' entro stasera il mio personale bilancio, ma, quando si citano eventi che vedono protagoniste altre persone, si dovrebbe almeno dimostrare di avere visto tali "apparizioni". Come si puo' commentare qualcosa che non si e' visto?
Romano afferma che sono state sopravvalutate tutte le "apparizioni" papali e, ahimè, anche la visita del Santo Padre al Regina Coeli.
Beh, io sto cercando in tutti i modi di scavare nella mia memoria, ma non mi risulta che Papa Benedetto sia andato a Regina Coeli. Mi pare che sia andato a Rebibbia o sbaglio?
Beh, se il primo punto della classifica contiene un errore cosi' grave e clamoroso, mi sembra superfluo ogni altro commento.
Comunque credo sia alquanto offensivo far passare il messaggio che gli interventi del Papa sono meno importanti persino degli eventi di gossip come un matrimonio reale o la nascita di una bimba.
Fossi nella Santa Sede farei qualche precisazione, ma Romano dorma sogni tranquilli: nessuno si prendera' la briga di "difendere" Benedetto XVI da classifiche come queste.
Una cosa pero' e' certa: il Santo Padre non lascia indifferente nessuno
.
R.

14 commenti:

Anonimo ha detto...

Ora saremo sommersi dagli indignati articoli di Avvenire, dei vari giornali diocesani, commenti e note della Cei...
Magari!!

jacu

Raffaella ha detto...

Ma figuriamoci!!!!
In fondo la cosa riguarda "solo" il Papa, non un vescovo, non l'ici e non l'otto per mille...
R.

mariateresa ha detto...

non prendertela cara.
Anche per lui passano gli anni.
Non credo che ce l'abbia personalmente con il Papa, è un laico laico ma non ha l'idrofobia verso la Chiesa.
Solo che ogni tanto si augura che la Chiesa sparisca o eserciti il proprio compito nelle catacombe.
Così si potrebbero magnificare esclusivamente le mirabolanti sorti progressive.
Vedrai che saranno in diversi a scrivergli.E non solo i radicali per complimentarsi.

Anonimo ha detto...

Raffaella,
hai scritto tutto quello che non ho voluto scrivere!

Il mio 8x1000 se lo sognano!

jacu

Laurentius ha detto...

Anche le beatificazioni rientrano tra gli eventi sopravvalutati?
Scommetto di no.

Anonimo ha detto...

e Romano non è il peggiore.....

fr. A.R. ha detto...

L'ironia si ritorce contro chi la usa: la visita del Papa a REGINA COELI è stata soppravvalutata? Ma se è la prima volta che se ne parla! Nessun giornale, quest'anno, ci aveva detto di questa visita. Almeno non diciamo che è stata "sopravvalutata" se non ci accorgiamo nemmeno che il Papa è andato da un'altra parte!

nonno ha detto...

Che per molti di noi fosse un santo lo sapevo, ma che apparisse di già ancora no
Mah...punti di vista, dal mio personale anche Romano e la sua playlist (viene definita cosi', mi pare) non vanno troppo sopravvalutati. Magari entro domani c'è una new entry che gli smentisce tutta la classifica
Se posso permettermi, troppa spravvalutazione della geopolitica e dei suoi eventi. Sono importanti si, ma gli eventi da soli non cambiano gli uomini. Se gli uomini nel loro essere restano gli stessi, le rivoluzioni o le cadute dei muri si risolvono in meri cambi di governi o di regimi o di regole di mercato

DANTE PASTORELLI ha detto...

Povero vecchio, lasciatelo strologare, perché solo così si sente vivo.

Anonimo ha detto...

Anche l'ex ambasciatore Sergio Romano (sedi Londra e Mosca) è sopravvalutato. Ha ragione Dante lasciamolo strologare, ehehehe!
Alessia

un passante ha detto...

concordo con nonno, ma scandalo per me e' anche mettere carla' solo al quarto posto dell'elenco ( ma a chi gliela cambia la vita?)
E anche sottovalutare uno come jobs mi pare riduttivo, visto come ha cambiato il nostro modo di comunicare ( al momento sto usando l'ipad)
Poi magari le primavere arabe finiscono con l'interessarci poco a torto, perché forse le immaginiamo pilotate....
In quanto all'apparizione a regina coeli, magari lui e solo lui, l'ha vista, chissà, blogger di poca fede...:)

medievale ha detto...

@laurentius: certo che no. Al tg il Beato è stato ricordato fra i personaggi dell'anno appena trascorso, e non ho sentito parlare di sopravvalutazioni.

Raffaella ha detto...

Si', ciascuno stili le classifiche che vuole, ma considerare la visita del Papa ad un carcere (e ci riferiamo a quella reale a Rebibbia e non all'immaginaria apparizione al Regina Coeli) piu' sopravvalutata, e quindi meno importante, di due episodi di gossip, mi pare un "tantino" irrispettoso non solo per il Papa ma anche per i detenuti.
R.

sonny ha detto...

Io non riesco a capire perchè tante persone più o meno famose, superata la boa di una certa età, si sentono autorizzate a sparare qualsiasi ca.....ehm fandonia. Magari mi sbaglio, ma una volta non si diceva che invecchiare era sinonimo di saggezza??????