domenica 16 settembre 2012

Media libanesi: marea umana per la Messa del Papa. Erano previsti 75mila fedeli. Ne sono arrivati oltre 300mila (stima al ribasso)

Clicca qui per leggere la notizia. Qui una traduzione.

7 commenti:

cc ha detto...

Qualcuno avverta le redazioni di repubblica, corriere e compagnia bella del fatto. Se non trovano spazio per scrivere uno sputo di cronaca dell'evento, potrebbero togliere qualcuna di quelle notizie da arredamento di mezza pagina. Che ne sono: la tragica storia di kate middleton o quella ancora piu' tragica della povera iguana caduta dal balcone (corriere) a milano. Nel caso di repubblica, trovo meraviglioso il primo piano dell'inchiesta fatta dal national geographic nella quale viene dimostrato come la strage di elefanti in africa sia strettamente legata al vaticano. NON HO PAROLE.

Eugenia Franceschin ha detto...

SONO RIDICOLI che nessuno protesti la dice lunga su una certa italietta da strapazzo che e' piu' interessata al dramma delle tette della moglie di William morbosi come tanti assatanati ed all' iguana povera bestia coinvolta suo malgrado! Questo purtroppo, e' il livello dell'infirmazione in italia e quel che e' peggio e che senza questa informazione l'italiano anche laureato non sa stare. Se fosse per me sti giornali asserviti al potere potrebbero anche fallire in blocco!

Anonimo ha detto...

Purtroppo la madre degli imbecilli sforna sempre parti plurimi...

Eugenia Franceschin ha detto...

Hai ragione anonimo e magari su certe notie se vogliamo definirle tali, ci formulano anche le domande per i test di ingresso nelle facolta' universitarie. Povera italia ma, forse e' quella che ci meritiamo.

Anonimo ha detto...

Oserei dire che potrebbero fare a meno di inviare i loro giornalisti. O forse i viaggi del papa sono considerati gite premio?
Notato come hanno taciuto fatti imbarazzanti? Tipo commercio armi e primavere arabe urticanti per politici e imprenditori.
Alessia

Eugenia Franceschin ha detto...

Giusto Alessia!

cc ha detto...

Questi esimi professionisti della obiettività' giornalistica (corriere, repubblica e compagnia bella) si aspettavano che il Papa fosse messo in imbarazzo da qualche proclama di qualche imam sulla faccenda di ratisbona. Credo fossero gia' pronti gli articoli sulle passate "gaffe del Papa" (in realta' l'articolo e' sempre quello e ogniqualvolta possono lo tirano fuori come un mantra) e sul fatto che durante le sollevazioni popolari successive al famoso discorso mori' una suora. Memori del fatto che poco prima che scoppiasse la "primavera egiziana" capito' che un importante imam egiziano "rimprovero" aspramente il Papa (reo di aver fatto un discorso in difesa delle comunita' cristiane attaccate nei paesi islamici) per "ingerenza negli affari interni egiziani", s'aspettavano una salva di pernacchie, ostilita' o perlomeno di indifferenza totale. E invece niente di niente. Solo applausi e sincero calore umano. Un vero choc per il povero politi. Cosa mai scrivera' prossimamente? Qunato volete scommettere che ricaccia fuori la teoria del Papa in balia di una curia spaccata e ostile ormai sul filo dell'ammutinamento generale? Carmelina